Questo articolo è stato scritto da Redazione Tonno Nostromo

Strade, stradine, vie, viette che si incrociano in un labirinto. Passeggiando tra i carruggi si possono trovare botteghe, librerie, fiorai, forni.

I caruggi sono le tipiche strade strette genovesi, vicoli tortuosi da percorrere per riuscire ad ammirare la città vecchia.


I caruggi sono le tipiche strade strette genovesi, vicoli tortuosi da percorrere per riuscire ad ammirare la città vecchia. Strade, stradine, vie, viette che si incrociano in un labirinto. Passeggiando tra i carruggi si possono trovare botteghe, librerie, fiorai, forni.

La gastronomia genovese, ricca dei profumi mediterranei, utilizza ingredienti semplici, ma che consentono la creazione di piatti unici e gustosi. Ci sono almeno 5 prodotti che non si possono perdere se si visita la Liguria.

Il primo ed indiscusso è certamente il pesto: la salsa verde ormai famosa in tutto il mondo. Perfetta come condimento per primi piatti come le trofie o gli gnocchetti. Il procedimento è abbastanza facile: basilico DOP genovese, sale, aglio, pinoli pestati con un pestello in un mortaio di marmo. Alla fine bisogna aggiungere olio extra vergine di oliva.

Secondo prodotto imperdibile è la “fugassa” genovese. Ha anticipato di un secolo lo street food, chiamata cibo da “caruggio”. Nella variante semplice è lievitata, soffice e delicata. In un’altra variante, detta “focaccia di Recco”, una delle focacce più amate e conosciute della cucina ligure, la focaccia è anche ripiena di formaggio fresco.

Altro prodotto tipico della cucina ligure è la salsa di noci, una crema dal gusto delicato usata per condire i pansotti, una versione leggera dei ravioli. Si ottiene tritando le noci insieme all’olio di oliva, aglio, sale e pane ammorbidito nel latte.

Tra i dolci, la gastronomia ligure vanta il Pandolce, dolce tipico del periodo natalizio. È un pane di farina arricchito con pinoli, uva passa, canditi, vino Marsala e fiori d’arancio. Questo dolce ha due varianti: il pandolce basso, con una pasta burrosa e friabile; ed il pandolce alto, con una pasta morbida, ma consistente.

Infine, sempre tra i dolci troviamo I famosi Baci di Alassio, che prendono il nome dalla città ligure Alassio. Sono dei piccoli dolcetti a base di nocciole e cacao, con un cuore morbido di ganache al cioccolato.

La Liguria è anche famosa per la sua lunga tradizione vinicola. Oltre che buone, le uve liguri sono anche belle da vedere, specialmente quando sono in fiore.

Il panorama vinicolo della Liguria offre una gamma di vini di buon valore e qualità eccellente e per questa ragione dai quantitativi ridotti.

Buon cibo, vino, tradizioni. La Liguria è una terra da veri intenditori.

Condividi questo articolo