Questo articolo è stato scritto da Carmen Zedda Nutrizionista, dietologa, dietologa sportiva, educatrice alimentare. https://www.dietanutrizionista.it/

Come godersi un momento di relax e divertimento senza rinunciare alla leggerezza.

ll nostro alleato in situazioni del genere è sicuramente il pesce, in particolar modo quando si tratta di salmone, sgombro e tonno (freschi o in conserva), perché ha poche calorie e garantiscono un ottimo apporto di Omega-3, un toccasana per la circolazione cardiaca.


Dopo una dura giornata di lavoro, o un’intensa sessione di studio, cosa c’è di più bello che passare qualche momento fra gli amici, con un bicchiere e uno stuzzichino? L’apericena permette di abbinare quel pizzico di mondanità, a cui è difficile rinunciare, al relax, indispensabile per dimenticare ansie e problemi quotidiani.

La cosa più difficile è godere di questi attimi di svago senza vanificare in pochi minuti gli sforzi fatti per mantenersi in forma: bastano alcuni accorgimenti, però, per preparare un aperitivo casalingo coi fiocchi (o partecipare all’apericena nel locale chic scelto dai vostri amici) senza buttare tutto alle ortiche.

Per prima cosa, occhio ai cocktail alcolici. Sarebbero assolutamente da evitare, ma, se proprio non ne possiamo fare a meno, Spritz e cocktail a base di spumante e succo di frutta, come Bellini, Rossini e Mimosa, rappresentano un’opzione possibile. Il vino è una scelta più saggia, in quantità moderata, dopotutto è un antiossidante e contiene resveratrolo, ottimo per la circolazione.

Attenti anche ai cocktail analcolici, perché le percentuali di zucchero in quelli che vengono serviti di solito nei bar sono proibitive per chi è attento alla forma: cerchiamo perciò di evitarli. Se invece state preparando la vostra apericena, inutile copiarli: limonata fatta in casa, tè verde aromatizzato alla curcuma e cannella, estratti o frullati di frutta e verdura rappresentano il drink ideale per la vostra linea.

Non c’è bisogno di dire che patatine, pizzette e pasta sono sconsigliabili: farro, quinoa e kamut sono però in grado di surrogare benissimo questi alimenti e saziare la vostra fame di carboidrati. State lontani dalla maggior parte degli insaccati, specialmente pancetta e salame, bene invece la bresaola e (in piccole dosi) il prosciutto cotto, e più che accettabile la carne bianca, come pollo e tacchino.

Il nostro alleato in situazioni del genere è sicuramente il pesce, in particolar modo quando si tratta di salmone, sgombro e tonno (freschi o in conserva), perché ha poche calorie e garantiscono un ottimo apporto di Omega-3, un toccasana per la circolazione cardiaca.

Non c’è nessun problema per quanto riguarda le verdure, stufate o alla griglia, con la sola eccezione delle patate. Sfogatevi con cipolle, finocchi, peperoni, pomodori, radicchio, sedano, funghi, melanzane, insalate di legumi e frutta fresca, presenti ormai in quasi tutti i buffet. Non esagerate invece con la frutta secca, ricca di vitamine e acidi grassi essenziali, ma comunque molto calorica. Sul capitolo salse, invece, dobbiamo fare chiarezza: le salse a base di maionese hanno un apporto calorico importante, e sono da consumare con estrema moderazione, mentre potete aggiungere sapore ai vostri canapé con salse più leggere come senape, tabasco e Worcestershire.

Insomma, per il vostro menù avete l’imbarazzo della scelta: potete per esempio deliziare i vostri ospiti con cruditè di verdure in pinzimonio, hummus e mousse di tonno, soluzioni particolarmente indicate per un buffet.

Un piatto con bresaola, rucola e grana rappresenta poi una combinazione ideale tra gusto e leggerezza, così come i rotolini di tonno e salmone, in una variante light della classica tartina, oppure l’insalata di mare. Se volete provare piatti un filo più elaborati potete preparare una caponata ipocalorica di melanzane, olive e capperi, riducendo il quantitativo di zucchero della ricetta tradizionale, oppure un’insalata di tacchino e salsa yogurt, o delle polpette di pollo con crema di zucca e carote. Una scelta molto più varia, sana e gustosa di quella offerta solitamente dai locali.

 

Condividi questo articolo