Questo articolo è stato scritto da Redazione Tonno Nostromo

Buono e salutare, questo ortaggio è un concentrato di virtù benefiche per il nostro organismo.

Il cardo è una fonte di sali minerali e vitamine, ha proprietà depurative e antiossidanti, che ci aiutano a mantenere giovane il nostro organismo.


 

Il cardo è un ortaggio tipico della stagione invernale: è una pianta erbacea perenne, originaria dell’area mediterranea. Selvatico o coltivato, è usato in cucina così come in fitoterapia. Il cardo infatti è un valido alleato per il nostro benessere.

È una fonte di sali minerali e vitamine, ha proprietà depurative e antiossidanti, che ci aiutano a mantenere giovane il nostro organismo. Si tratta di un alimento a basso contenuto calorico (soltanto 17 calorie per 100 grammi), è ricchissimo di acqua, fibre, potassio, sodio e calcio, vitamina C e B.

Per le sue proprietà disintossicanti e depurative, questa verdura ci aiuta a proteggere il fegato: il suo contenuto in silimarina e tiramina ha un effetto tonico, e ci aiuta a smaltire le tossine accumunate dall’organismo. I flavonoidi contenuti, poi, aiutano a tenere sotto controllo i radicali liberi e a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.

Un consumo regolare di cardo favorisce l’abbassamento di trigliceridi e colesterolo nel sangue, aiuta a prevenire i crampi muscolari, migliora la produzione di latte materno, la digestione e la funzionalità epatica e quella renale, e contribuisce ad alleviare febbre e mal di testa.

 

Le ricette della tradizione ce lo propongono come sformato gratinato al forno con la besciamella o come verdura da pinzimonio per la bagna cauda, la salsa piemontese a base di burro, aglio e acciughe.

Il sapore del cardo infatti si sposa perfettamente con quello del pesce: prepariamo un fondo di cardo lesso a listarelle per una teglia di pesce al forno, o da accompagnare con le acciughe (fresche e o in conserva) per fare il pieno di gusto, fibre e Omega-3.

 

Per goderne appieno del gusto senza preoccuparci delle calorie, possiamo consumarlo lesso, condito con limone e olio extravergine di oliva un paio di volte a settimana. Per variare e concederci un piatto unico sfizioso, possiamo provare a condire i gambi lessati con sugo di pomodoro e ricotta oppure ragù, in deliziosi sformati.

Condividi questo articolo