Questo articolo è stato scritto da Redazione Tonno Nostromo

Il segreto per vincere la stanchezza tipica dei cambi di stagione è prendersi più cura di sé, facendo sport e mangiando i cibi giusti.

Un’alimentazione mirata per combattere la spossatezza deve fornirci il giusto apporto di energia, senza esagerare con gli zuccheri: fare pasti moderati ma frequenti può essere un espediente per sentirci più vitali e mantenere basso l’indice glicemico.


Con il passaggio tra la stagione calda a quella fredda, è molto comune sentirsi stanchi e spossati. Per recuperare vitalità e sentirci pieni di energie è importante curare l’alimentazione e tenersi in movimento, praticando con regolarità uno sport adeguato al proprio stato di salute.

A tavola, dobbiamo cercare di seguire un regime alimentare ricco di vitamine e sali minerali, soprattutto magnesio e potassio. Un potente alleato anti-spossatezza è la tiamina. La vitamina B1, infatti, regola il metabolismo energetico di carboidrati e proteine, e aiuta a proteggere l’apparato nervoso; il nostro organismo non è in grado di trattenerla, quindi è necessario assumerla regolarmente per mantenerci in forma. Sono molti gli alimenti che ne contengono un buon quantitativo e che dovrebbero essere presenti a rotazione nella nostra dieta: germe di grano, lievito di birra, lenticchie, noci di macadamia, ma anche pappa reale, crusca d’avena, soia, pistacchi e semi di papavero.

È consigliabile poi consumare alimenti che contengano fattori lipotropi, sostanze che aiutano il buon funzionamento del fegato: ne favoriscono il metabolismo dei lipidi, con benefici anche per cuore, pareti dei vasi sanguigni, reni e intestino. Tra questi alimenti troviamo il tuorlo d’uovo, che ha un’altissima concentrazione di colina e metionina, il germe di grano e le prugne secche sono ricchi in inositolo, e la qinoa di betaina.

Un’alimentazione mirata per combattere la spossatezza deve fornirci il giusto apporto di energia, senza esagerare con gli zuccheri: fare pasti moderati ma frequenti può essere un espediente per sentirci più vitali e mantenere basso l’indice glicemico.

Ecco alcuni degli alimenti che più efficacemente ci aiutano a scrollarci di dosso il senso di spossatezza.

Pesce azzurro. Per il suo apporto in vitamine, sali minerali, aminoacidi essenziali e preziosi acidi grassi Omega-3, il pesce azzurro è un ottimo alleato per affrontare con slancio il cambio di stagione. In particolar modo lo sgombro è ricco di proprietà ricostituenti, ma anche tonno, salmone e acciuga (freschi o in conserva) sono da consumare con regolarità.

Tuorlo d’uovo. È fonte di vitamine del gruppo B, in particolar modo di tiamina (B1) che migliora l’assimilazione dei nutrienti e la produzione di energia.

Latticini. Fonte di calcio e fosforo, il latte e i suoi derivati ci aiutano a combattere la debolezza e l’astenia; particolarmente indicato è il consumo di yogurt, i cui fermenti favoriscono il benessere dell’intestino.

Germe di grano. Questo alimento svolge un’azione benefica su tutto l’organismo, aiutando la trasformazione di carboidrati e lipidi in energia, per il suo contenuto in tiamina e inositolo.

Semi e frutta secca. Molto utili per sportivi, gestanti e convalescenti, questi alimenti sono ricchi di vitamine, minerali. Consumati regolarmente e con moderazione, soprattutto nel momento della colazione o negli spuntini, ci aiutano a sentirci più lucidi e in forma. I pistacchi, ad esempio, sono un’ottima fonte di magnesio e migliorano l’efficienza muscolare, ma anche noci, nocciole, mandorle, noci brasiliane, noci di macadamia, pinoli, anacardi, semi di sesamo, zucca e girasole sono ottimi alleati.

Frutta. Consumare la frutta di stagione è una scelta premiante: mela, pera e kiwi sono frutti dall’alto potere dissetante che possono aiutarci a rafforzare il sistema immunitario e ad assorbire il ferro grazie all’apporto in vitamina C. Non solo: la mela è ricchissima in sali minerali e vitamine del gruppo B.

Verdura. Tutte le verdure verdi a foglia larga sono consigliate: spinaci, bietole e cicoria in particolar modo. Sono uno scrigno di fibre, sali minerali e vitamine e ci aiutano a ridurre il senso di gonfiore che spesso accompagna la spossatezza e a depurare fegato, reni e intestino. Gli spinaci, inoltre, hanno un elevato apporto in ferro, che contribuisce a mantenere in salute l’organismo.

Spezie. Peperoncino, curcuma, cumino e zenzero hanno proprietà rinvigorenti e ci aiutano ad affrontare meglio gli sbalzi di temperatura. Con i loro aromi rendono più gustose le nostre pietanze anche senza aggiungere troppo sale.

Cioccolato fondente. Una pausa golosa per ritrovare energia e buonumore: il cioccolato fondente ci aiuta a ritrovare slancio e vitalità, perché innalza i livelli di serotonina, il neurotrasmettitore responsabile dell’umore; in più, i flavonoidi contenuti nel cacao hanno un effetto antiossidante sulle cellule.

Condividi questo articolo