Questo articolo è stato scritto da Redazione Tonno Nostromo


Coloratissimo, ricco di ingredienti ben disposti ma soprattutto gustoso, ormai il pokè è entrato nel menù di molti ristoranti. Ecco qualche curiosità su questo piatto e alcuni suggerimenti per preparare in casa il pokè.

Da dove arriva il pokè?

Il pokè arriva da Pacifico, più precisamente dalle Hawaii e nasce come antipasto, come assaggi prima delle portate principali. Il nome significa “tagliato a pezzi” e, contrariamente alle nostre abitudine, il suo nome si pronuncerebbe “poh-kay”.

La versione originale prevede come ingrediente principale il pesce crudo, solitamente tonno, piovra o salmone, accuratamente pulito e tagliato a cubetti.

Esistono ormai molte versioni di questa preparazione esotica, alcune della quali prevedono addirittura l’utilizzo di ingredienti appartenenti alla nostra cultura alimentare.

 

Le regole base per preparare in casa il pokè

Tra le qualità del pokè infatti, c’è sicuramente la possibilità di costruire la propria “ciotola” con gli ingredienti che più ci piacciono. Basterà seguire tutti i passaggi per creare un piatto unico perfetto e preparare in casa il pokè su misura per noi.

Il primo step è sicuramente la scelta della base, solitamente un carboidrato. La scelta è ampia: riso integrale, riso venere o rosso, quinoa o cereali misti. Insomma, l’importante è scegliere quello che più ci piace.

Una variazione della base può essere l’insalata. In questo caso però bisognerà integrare i carboidrati in un altro passaggio, aggiungendo per esempio delle patate a cubetti.

Si passa poi alla scelta della proteina. Via libera a tonno, salmone e gamberi ma anche tofu o pollo. Come abbiamo detto, il piatto tradizionale prevede l’utilizzo del pesce crudo. Sappiamo bene che spesso il tempo in cucina è poco. In questo caso possiamo aggiungere al nostro piatto del Tonno Nostromo MSC all’Olio Extravergine di Oliva Bio. Oppure il Filetto di Salmone Nostromo al Naturale. Oppure Filetti di Sgombro Nostromo all’Olio di Oliva.

Aggiungiamo poi le verdure. In questo caso non ci sono regole stabilite, scegliamo quelle che più ci piacciono e ancora meglio se sono di stagione. Tra le scelte più classica ci sono carote, cavolo rosso, cipolle, zucchine, finocchio, ravanelli. Ma sentitevi liberi di sperimentare, anche con le verdure sbollentate. Che ne dite di fagiolini, cime di cavolo romano, o qualche punta di asparago?

Unica regola: tagliare tutto in maniera regolare in modo da ottenere una composizione a prova di scatto. Per chi ama gli accostamenti fruttati, qualche chicco di melograno, dei cubetti di ananas, mango o avocado oppure fettine di mela verde se volete aggiungere un tocco leggermente aspro alla ricetta.

Il quarto passaggio è la scelta del condimento: teriyaki o soia se amate i gusti esotici, una vinaigrette al limone o al lampone se preferite un accostamento fruttato oppure un semplice giro di olio per gli amanti dei sapori tradizionali.


Manca un solo passaggio per preparare in casa il pokè perfetto: arricchire il piatto con un ultimo tocco di sapore. Tra le scelte più gettonate abbiamo:  semi di sesamo, lamelle di mandorle, arachidi, una grattugiata di zenzero o qualche pezzetto di peperoncino se si amano i gusti forti.

 

Qualche idea veloce e pratica

Siete pronti per preparare in casa il pokè perfetto? Ecco qualche abbinamento che potrebbe ispirarvi.

Pokè esotico
Riso rosso – Filetto di Salmone Nostromo al Naturale – Cavalo affettato – Carota grattugiata – Germogli di soia – Edamame – Ananas – Salsa teriyaki

Pokè gluten free
Quinoa mista – Filetti di Sgombro Nostromo all’Olio di Oliva – Ravanelli affettati fini – Cime di cavolo romano sbollentato – Granella di pistacchi – Vinaigrette classica

Work out pokè
Riso integrale – Tonno Nostromo Zero al Naturale – Ceci – Zucchina grattugiata – Avocado – Semi misti di lino, girasole e sesamo – Olio Extravergine di oliva

 

Ora siete pronti per preparare questo gustoso e colorato piatto unico, pratico anche da portare in ufficio o all’università e soprattuto perfetto per essere fotografato e condiviso sui social!

Condividi questo articolo