Questo articolo è stato scritto da Pink Trotters Pink Trotters (http://pinktrotters.com)

Quando si parla di Costiera Amalfitana, è impossibile non pensare a Nerano, piccolo borgo dalla bellezza cristallizzata nel tempo!

La spiaggia ciottolosa con le piccole barche colorate ricorda il passato di questo affascinante luogo, sembra ancora essere un antico villaggio di pescatori. Il borgo marinaro ha mantenuto nel tempo il suo nativo fascino.


Non è facile poter dire quali siano le spiagge più belle della Campania, ma è indiscutibile che ci siano alcune parti di costa “paradisiache”.

La Costiera Amalfitana è conosciuta in tutto il mondo per la sua bellezza. La sua fama è dovuta alle affascianti grotte, ai fondali marini ed alla cucina tipica che si può assaporare nei vari ristoranti a picco sul mare. Oltre alle mete più famose, ci sono alcune spiagge e piccoli paesini sul mare meno noti che possono lasciare estasiati chi li scopre. Come spesso accade nei luoghi di mare, questi angoli di paradiso nascosti sono accessibili solo via mare. Non resta, quindi, che prendere una barchetta o una piccola imbarcazione per andare alla scoperta di spiaggette isolate ed acque cristalline, come la Baia di Nerano.

La quiete e la privacy del posto, sole cocente, acque trasparenti, paesaggi incantevoli e prelibatezze gastronomiche rendono Nerano la località ideale per una vacanza indimenticabile. La spiaggia è conosciuta anche sotto il nome di Marina del Cantone, circondata da zone incontaminate e di estrema bellezza naturale. Le acque chiare e cristallinenerano1 fanno venir voglia di tuffarsi, armati di pinna e maschera, per esplorare i fondali marini. La spiaggia ciottolosa con le piccole barche colorate ricorda il passato di questo affascinante luogo, sembra ancora essere un antico villaggio di pescatori. Il borgo marinaro ha mantenuto nel tempo il suo nativo fascino.

Nerano è nota anche per i suoi ristoranti, che si estendono lungo tutta la spiaggia, con terrazza vista mare. Specialità culinarie uniche, pesce fresco e verdure di stagione. Non si può tornare a casa senza aver acquistato la famosa colatura di alici. Da provare assolutamente i famosi “Spaghetti alla Nerano”, realizzati secondo un’antica ricetta che si tramanda ormai da generazioni. Come ogni ricetta fortunata anche questa è gelosamente custodita e resta segreta. Si narra che gli Spaghetti alla Nerano siano stati inventati nel 1952 nel ristorante “Maria Grazia”, quando la proprietaria della trattoria improvvisò per i suoi ospiti questo piatto, aggiungendo alle zucchine anche il Provolone del Monaco per amalgamare meglio gli ingredienti. Ancora oggi questo ristorante è famoso per questa deliziosa portata e si racconta che Eduardo De Filippo e Toto’ erano follemente innamorati di questo primo piatto e divennero dei clienti affezionati. In poco tempo gli Spaghetti alla Nerano sono diventati una specialità tipica in tutta la Costiera Amalfitana, anche se quelli che si possono assaporare a Nerano sono i veri inimitabili della tradizione.

Non si è a conoscenza della ricetta “originale”, che è custodita gelosamente, ma esiste una versione di questa ricetta che è molto fedele a quella segreta. Gli ingredienti sono pochi e semplici: zucchine freschissime, spaghetti (meglio se acquistati in qualche pastificio artigianale) e Provolone del Monaco. Vediamo meglio tutti gli ingredienti per la preparazione, per una cena a casa con 4 persone:

– 500 g di spaghetti
– 8 zucchine piccole
– 500 ml di olio extravergine di oliva per friggere
– 4 cucchiai di olio extravergine di oliva per mantecare
– 1 spicchio di aglio
– 200 g di provolone del Monaco
– foglie di basilico fresco
– sale
– pepe

Iniziamo con la preparazione: lavare per bene le zucchine e tagliarle a rondelle abbastanza sottili, cercando di ottenere pezzi tutti dello stesso spessore. Riscaldare l’olio per friggere, appena avrà raggiunto la giusta temperatura aggiungere le zucchine e lasciarle soffriggere. Una volta che saranno leggermente croccanti e dorate, toglierle dall’olio e metterle su un piatto rivestito di carta assorbente. In una pentola alta mettiamo a bollire l’acqua per cuocere la pasta. Raggiunta l’ebollizione inserire gli spaghetti. In un’altra padella versare i 4 cucchiai di olio extravergine di oliva e lasciarlo riscaldare, aggiungere poi lo spicchio di aglio e farlo rosolare. Successivamente, toglierlo dal tegame ed aggiungere gli spaghetti tolti dall’acqua 2 minuti prima della fine della cottura. Unire poi le zucchine ed un mestolo dell’acqua di cottura la pasta, coprire la pentola e lasciarla così ancora per 2 minuti. Una volta che l’acqua di cottura sarà stata assorbita spegnere la fiamma ed aggiungere il provolone del Monaco dopo averlo grattugiato grossolanamente.

Mescolare la pasta per far amalgamare bene il formaggio ed aggiungere una spolveratina di pepe ed aggiungere il basilico sminuzzato. Servire gli spaghetti alla Nerano ben caldi ed assaporate il buono della tradizione campana!

Questo articolo è stato scritto da una delle nostre PinkTrotters, appassionate di viaggio che ci portano alla scoperta di #StorieDiMare, raccontandoci, con uno storytelling fotografico d’impatto, i luoghi di mare più caratteristici in giro per il mondo.

Condividi questo articolo