Questo articolo è stato scritto da Pink Trotters Pink Trotters (http://pinktrotters.com)

Spiagge candide e natura incontaminata.

Il mare qui è sempre calmo, perché placato dalle rocce, oltre ad essere cristallino e trasparente sembra di essere in una piscina. Inoltre, si può godere di una vista mozzafiato, insenatura da cartolina.


La storia narra che il suo nome deriva da “Frumentaria” (dal latino terra del frumento), furono i Romani a chiamarla così durante il loro insediamento, intorno al 300 d. C., per la grande quantità di frumento che offriva.

Formentera, quarta isola per estensione dell’arcipelago delle Baleari, possiede tra le spiagge più belle del mondo. Sabbia bianchissima ed acque color smeraldo: paradiso del Mediterraneo.

La spiaggia più famosa dell’isola è Ses Illetes. Un’estesa lingua di sabbia bianchissima che si protende verso il mare, bagnata da entrambi i lati. È la spiaggia più frequentata di tutta Formentera, i fondali sono sabbiosi e digradanti. Le distese di Posidonia che caratterizzano i fondali di questa spiaggia sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Ses Illetes fa parte dell’Area Naturale di Speciale Interesse del parco naturale delle Saline.

Patrimonio dell’isola sono le Saline. Prima che Formentera diventasse così turistica, la fonte principale di commercio era proprio il sale. Oggi, sono ancora un luogo magico, il profumo intenso delle saline rosa è ciò che caratterizza quest’isola. Si rimane sempre incantati a guardare questa bellezza della natura.

Alla fine di una spiaggia turistica e solitamente molto affollata, Migjorn, si trova Calò d’es Morts. Per raggiungerla, quindi, bisogna fare un breve tratto a piedi sulle rocce, ma vale la pena fare qualche passo in più perché la sua bellezza è impareggiabile. Il mare qui è sempre calmo, perché placato dalle rocce, oltre ad essere cristallino e trasparente sembra di essere in una piscina. Inoltre, si può godere di una vista mozzafiato, insenatura da cartolina.

Una visita è d’obbligo anche a Cala Saona, che si distingue dalle altre per il suo fascino naturale. Circondata da pini verdi e natura incontaminata, qui si può godere di uno dei tramonti più belli dell’isola.

Cala Benirass, situata a nord dell’isola, è un’oasi di pace e meraviglia. Dall’anima hippy, qui si può ascoltare il ritmo dei tamburi e godere della vista dell’incredibile verde smeraldo delle acque marine.

Altra visita consigliata è al Faro de La Mola, il più antico e famoso dell’isola. Qui la vastità del mare fa la sua scena. Nei dintorni del faro vi sono strade boscose, piene di pini carrasco. Vicino, a La Mola, ogni mercoledì e domenica si svolge il colorato e coinvolgente mercatino “Hippy” di Formentera. Artigiani dell’isola tra un banco e l’altro espongono tantissimi prodotti creati con materiali naturali. E’ il posto ideale per lo shopping, per acquistare qualche pezzo unico che ricordi quest’isola magica. Si sarà sempre accompagnati da un sottofondo musicale di qualche esibizione live.

Il tramonto è vissuto sull’isola come un momento da festeggiare. E’ l’ora dell’aperitivo! I tanti chiringhitos sparsi nelle varie spiagge, con l’avvicinarsi del calar del sole, si riempiono, la musica si alza ed inizia la festa. C’è un clima di festa, tutti si divertono ammirando il tramonto. Hasta pronto!

Condividi questo articolo