Questo articolo è stato scritto da Redazione Tonno Nostromo


Il nostro stile di vita incide profondamente sul nostro stato di salute e sul modo in cui affrontiamo le piccole grandi sfide di ogni giorno. Uno dei segreti per sentirci meglio è non affaticare il fegato, organo essenziale per il nostro benessere. Oggi impareremo qualche consiglio per depurare il fegato e migliorare la nostra salute.

Come depurare il fegato?

Il fegato ha molti compiti utili per il nostro organismo. Per esempio:

  • Trasforma quello che ingeriamo per la corretta assimilazione dei nutrienti, tra cui i lipidi;
  • Produce la bile;
  • Sintetizza il colesterolo;
  • Trattiene il ferro e la vitamina B12.

Attività fisica e regime alimentare sano

Per sentirci più in forma e depurare il fegato è indispensabile praticare un’attività sportiva regolare. Inoltre è molto importante associarvi  un regime dietetico sano, bilanciato e rispettoso della stagionalità degli alimenti. Questo vi consentirà di assumere tutti i nutrienti di cui avete bisogno e di espellere velocemente scorie e tossine.

È anche importante limitare il più possibile alcolici, grassi saturi e zuccheri a beneficio di frutta, verdura, pesce, legumi e cereali integrali.

Antiossidanti e Omega-3

Per favorire le funzionalità del fegato, sono importanti gli antiossidanti e gli acidi grassi Omega-3.

Gli antiossidanti aiutano il metabolismo dei nutrienti e l’eliminazione delle tossine. In che modo? Contrastano l’invecchiamento cellulare e lo stress ossidativo. Rientrano nella categoria:

  • Vitamina E e C;
  • Selenio;
  • Polifenoli e Carotenoidi, che si trovano soprattutto in frutta e verdura, da assumere almeno cinque volte al giorno, variando nei colori per assumere diversi nutrienti.

Via libera quindi a frutti rossi, albicocche, agrumi, melone, carote, broccoli, pomodori e cavolfiori.

Gli Omega-3 sono lipidi essenziali che non vengono prodotti dall’organismo e devono perciò essere introdotti con l’alimentazione. Hanno un effetto antinfiammatorio, favoriscono la trasformazione dei trigliceridi e migliorano l’assorbimento delle vitamine A ed E. Il pesce azzurro ne è ricco, per esempio ne trovate in abbondanza all’interno dei Filetti di Sgombro Nostromo al Naturale o del Tonno Nostromo al Naturale Zero. Fresco o in conserva è una fonte importante di Omega-3 e dovrebbe essere consumato almeno 2-3 volte a settimana.

Anche soia, avena, semi di lino e frutta secca a guscio, come noci e mandorle, ne contengono buone quantità e dovrebbero essere presenti nella nostra alimentazione per mantenere efficiente il fegato.

Menù ideale

Vediamo insieme alcuni suggerimenti per favorire la depurazione del fegato.

Proviamo iniziando da una colazione con tre fette biscottate con marmellata, accompagnate da un bicchiere di latte vegetale, oppure da un caffè d’orzo o un tè verde. In alternativa alle fette biscottate, pane nero e miele o uno yogurt bianco naturale con 30 grammi di cereali integrali.

Per pranzo, possiamo concederci del pesce o della carne. Per esempio assaporando degli ottimi Filetti di Tonno Nostromo al Naturale in Vetro, o Filetti di Salmone Nostromo all’Olio di Oliva. Oppure quando vogliamo concederci una portata di carne, un paio di volte alla settimana, possiamo optare per del petto di pollo o di tacchino alla griglia. Il tutto insaporito con le erbe aromatiche, perfette per non esagerare con le dosi di sale.  Le uova sono una valida alternativa proteica, perfetta per essere consumata una volta a settimana, per esempio con rotolo di frittata al tonno. Per completare il pasto, non possono mancare un’abbondante porzione di verdure di stagione (crude o cotte) e una fetta di pane integrale.

Per non arrivare troppo affamati al pasto, possiamo fare uno spuntino di metà mattina e uno di metà pomeriggio con la frutta o con la verdura. Ricordiamoci sempre che l’idratazione è essenziale per la salute del nostro organismo: cerchiamo quindi di bere almeno otto bicchieri di acqua, lontano dai pasti durante la giornata, per riattivare le funzionalità di fegato e reni. Per variare, possiamo assumere anche tè, tisane e succhi, purché senza zucchero.

A cena, infine, possiamo gustare una porzione di farro, orzo o riso integrale di circa 80 grammi, condita con pomodorini, basilico e ricotta. Oppure in zuppa con verdure e legumi: in accompagnamento, un piatto di verdure cotte (al vapore, saltate in padella oppure grigliate) senza sale e una macedonia di frutta fresca.

 

Ora avete tante valide alternative per creare un menù perfetto per depurare il fegato e mantenere il proprio benessere.

Condividi questo articolo